La Maglia

La tradizionale casacca biancoceleste lascia il posto all’estrosa divisa del nuovo sponsor tecnico, Puma. Lo sponsor ufficiale in campo europeo è la Del Monte, azienda del gruppo Cirio. La maglia della Coppa delle Coppe viene presentata dal nuovo attaccante laziale Christian Vieri. La casacca si presenta gialla con bande nere con ai lati una sottile striscia bianca. Al centro della divisa è posizionato il marchio della Del Monte: un pomodoro rosso con ai bordi due righe una gialla ed una verde e il nome dell’azienda in bianco in mezzo. La seconda maglia “europea” si conferma la classica celeste con la banda nera, come in campionato, con la novità del marchio Del Monte al posto di quello Cirio. Il valore complessivo del contratto di sponsorizzazione superava di poco i 6 miliardi di lire e viene strettamente legato ai successi della squadra in Coppa delle Coppe. Se la Lazio fosse stata eliminata al primo turno, ad esempio, nelle casse della società sarebbe entrato solo un miliardo. La maglia prodotta dalla Puma, è realizzata in Ungheria.

La numero 10 di Roberto Mancini, il leader dentro e fuori dal campo

La discussa maglia gialla, regala uno straordinario trofeo europeo alla Lazio. (Nelle grafiche la maglia preparata in Italia)

La Finale

La prima edizione della Coppa delle Coppe la vinse la Fiorentina nel 1961 contro i Rangers. L’ultima edizione la vinse la Lazio il 19 maggio 1999, battendo in finale (2-1) il Maiorca di Hector Cuper al “Villa Park” di Birmingham. I gol al 7’ di Vieri, al 10’ pari di Dani e la vittoria arriva all’81’ con Nedved. Un’autentica prodezza quella del centrocampista ceco che realizza così il suo quarto gol in Coppa delle Coppe. Nei minuti finali, la squadra di Cuper tenta con tutte le proprie forze di siglare la rete che porterebbe la gara ai supplementari, ma la difesa biancoceleste regge all’urto. Finisce così con il meritatissimo successo della Lazio, che conquista il suo secondo successo stagionale, dopo la Supercoppa Italiana vinta contro la Juventus e mette in bacheca un nuovo trofeo internazionale dopo la “Coppa delle Alpi” vinta nel 1971. Un successo di prestigio per i biancocelesti che resteranno per sempre nella storia del calcio, per essere stata l’ultima squadra ad aggiudicarsi la Coppa delle Coppe.

Birmingham, 19 maggio 1999. Finale Coppa delle Coppe. Stadio "Villa Park". Real Mallorca-Lazio 1-2

Lazio: Marchegiani, Pancaro, Nesta, Mihajlovic, Favalli, D.Stankovic (56′ Sergio Conceicao), R.Mancini (89′ Fernando Couto), Almeyda, Nedved (84′ Lombardo), Vieri, Salas. A disp. Ballotta, Negro, Gottardi, De La Peña. Allenatore: Eriksson.

Real Mallorca: Roa, Olaizola, Marcelino, Siviero, Soler, Lauren, Engonga, J.Stankovic, Ibagaza, Dani, Biagini (74′ Paunovic). A disp. Cesar Galvez, Carreras, Carlos, C.Soler, Fernando Nino, Lopez. Allenatore: Cuper. Arbitro: Sig. Benko (Austria).

Arbitro: Arbitro: Sig. Benko (Austria).

Marcatori: 7′ Vieri, 10′ Dani, 81′ Nedved

Spettatori: 33.021

error: Content is protected !!