LA MAGLIA

In questo particolare momento bellico fondamentale per le sorti della Patria, i migliori giocatori della Lazio sono impegnati militarmente al fronte. Le divise utilizzate dai biancocelesti sono le stesse conservate e riadattate anche in questo campionato.

1917/18, la Lazio non ha più giocatori, i migliori sono al fronte

La stagione

La stagione sportiva della Lazio si apriva con le prime amichevoli e l’impegno di lusso in Coppa di Natale. Così, stando ai tabellini e gli articoli riportati dalla stampa (tra questi la “Gazzetta dello Sport”), in questa prima parte della stagione la Lazio risultava la squadra più forte della Capitale. Tuttavia i biancocelesti avevano ragione della forte U.S. Romana e delle seconde squadre di Fortitudo e Pro Roma. L’inizio del 1918 vedeva la partecipazione della Lazio al “Campionato Romano di 3^ Categoria” disputato da sei squadre, ma solo con Lazio, U.S. Romana e Juventus Roma attrezzate per contendersi il titolo. Alla fine la spuntava l’U.S. Romana che si aggiudicava il titolo di campione di Roma, potendo disporre tra le proprie fila di giocatori di I^ Categoria in quel momento in licenza premio e tornati momentaneamente sui campi di gioco romani, approfittando della possibilità concessale da un indulgente articolo del regolamento. Al secondo posto si piazzava la Juventus Roma, mentre la Lazio si qualificava al terzo posto, davanti alle altre tre partecipanti.

La Rosa

Portieri: Cella (II). Difensori: Di Marco, Maranghi, Saraceni (I). Centrocampisti: Faccani, Felicani (I), Orazi (I), Perugini. Attaccanti: Cella (I), Levi (II), Fioranti, Mariani, Raffo, Varini. Allenatore: Baccani.

error: Content is protected !!