LA MAGLIA

La Lazio per questa stagione scelse di utilizzare ancora una volta il modello di casacca indossato precedentemente. Piaceva lo stile semplice ed essenziale, con i lacci intrecciati. Il materiale di produzione utilizzato risultava piuttosto grezzo e la maglia, intrisa di sudore, tendeva ad appesantirsi molto, rendendo ancor più faticoso e duro il compito dei giocatori biancocelesti. La casacca si presentava a tinta unita, dalla tonalità cromatica più azzurra che celeste e con i laccetti incrociati a chiudere l’ampio scollo. La maglia riprende il modello utilizzato nella prima finale scudetto giocata dalla Lazio nel 1912/13. La novità è rappresentata dalla presenza, sulla casacca, del nuovo stemma sociale, con il monogramma “SPL” (Società Podistica Lazio) nel quale le tre lettere sono intrecciate tra loro e incastonate in un cerchio. E’ questo il primo stemma nella storia della Lazio a comparire sulle maglie; curiosamente non è raffigurata l’aquila, da sempre simbolo di nobiltà e fierezza e strettamente legata alla Roma dei Cesari e simbolo di rappresentanza delle Legioni Romane.

1920/21, sulla maglia compare il primo emblema ufficiale "SPL"

La stagione

La Lazio si ferma alle semifinali ma si aggiudica un premio ben più desiderato, in ricordo di tanti compagni scomparsi. Il sodalizio biancoceleste viene insignito, con Regio Decreto 907/1921 del 2 giugno 1921, del titolo di Ente Morale per aver trasformato il proprio campo, quello della Rondinella, in orto di guerra con lo scopo di sfamare la popolazione romana. La Lazio è, a tutt’oggi, l’unica società presente nel panorama sportivo nazionale di allora ad aver conseguito tale onorificenza meritoria. L’acquisizione di tale status, peraltro, le permetterà, sei anni più tardi, di evitare la fusione con la costituenda A.S. Roma.

La Rosa

Portieri: Bernardini. Difensori: E. Cella (II), Dosio, Parboni, F. Saraceni (I), L. Saraceni (II). Centrocampisti: A. Baldacci (I), Faccani, Giubertoni, Maneschi, S. Orazi (I), V. Orazi (II). Attaccanti: A. Cella (I), Consiglio, C. Corelli (I),Filippi, Fioranti (I), Fraschetti, Maranghi, Raffo, Ruggeri, Varini. Allenatore: Baccani.

error: Content is protected !!