LA MAGLIA

La casacca si presenta di stampo tradizionale, nel colore “celeste cielo” e nei suoi bordi bianchi. Il collo a “V” è particolarmente marcato e poco scollato. I polsini sono di ampia lunghezza, con una striscia bianca al centro. La particolarità di questa casacca è certamente il tipo di tessuto utilizzato, molto simile a quello prodotto per le maglie di derivazione militare, che presenta una trama a costine verticali sottilissime.

 

1952/53, ci lascia lo storico presidente Zenobi

La stagione

Un campionato decisamente tormentato per la Lazio che si classifica al decimo posto dopo una campagna acquisti modesta e venti di crisi societaria. Si torna al centro classifica, ma con la soddisfazione di aver vinto entrambi i derby contro la neo-promossa Roma. Zenobi cede la presidenza a Tessarolo e dopo dopo un mese dalle dimissioni per embolia cerebrale. Il mondo laziale è in lutto.

 

La Rosa

Portieri: Cristallini, De Fazio, L. Sentimenti (IV). Difensori: Antonazzi, Brunori, Di Veroli (I), Fiaschi, Furiassi, Passerini, P. Sentimenti (V). Centrocampisti: Alzani, Bergamo, Bredesen, Fuin, Larsen, Lofgren, Magaldi, Montanari, Palestini, Ricci, Malacarne, Spurio, Stocchi. Attaccanti: Antoniotti, Bettolini, Caprile, Ceresi, Cipettini, Di Fraia, Di Muzio, Migliorini, Palombini, Pistacchi, Puccinelli. Allenatori: Bigogno, (poi subentrato) Notti.

error: Content is protected !!