LA MAGLIA

La Umbro in questa stagione propone una prima maglia dallo stampo tradizionale, staccandosi completamente dal design proposto nelle ultime stagioni. Il colore della casacca è un celeste leggermente più tenue rispetto a quello delle stagioni precedenti. Il materiale è una fibra sintetica in acrilico particolarmente resistente. Graficamente la maglia è disegnata con una trama di fondo che evidenzia l’aquila ed il logo Umbro. Si conferma come sponsor ufficiale la Banca di Roma, stampato a rilievo in vellutino blu sulla maglia. La casacca è una polo con la presenza di un piccolo scudetto in plastichina posizionato sotto il vertice del collo, che racchiude la scritta “est 1900”. Il colletto bianco, bordato con due sottili righine celesti e blu. Anche i polsini di colore bianco riportano le stesse rifiniture del colletto. La numerazione della maglia è in vellutino blu stampata a caldo sulla maglia. Il logo Umbro è ricamato sul tessuto.

La prima maglia della stagione, indossata da Gascoigne

Le maglie vendute nei negozi specializzati, si presentavano a maniche corte e prive di numero.

La seconda maglia della stagione

La maglia da trasferta conferma lo stesso modello utilizzato nel precedente campionato. L'unica differenza è nel numero da gara, non più cucito a macchina sul tessuto, ma applicato a caldo sulla divisa.

La prima maglia della stagione a maniche corte, indossata da Signori

Non tutti sanno... che i giocatori spesso si lamentarono con la società, per le proporzioni gigantesche in lungo e largo della casacca. Scomoda anche per i corazzieri come Boksic e Casiraghi. Chi ne fece le spese furono i "piccoli" come Winter e Signori.

La stagione

La Lazio si presenta ai nastri di partenza con acquisti importanti ed alcuni top players: Boksic, Casiraghi, Marchegiani, Negro, Di Mauro e la sorpresa Di Matteo. Da segnalare l’esordio del gioiello del vivaio laziale, Alessandro Nesta. Ma la stella è sempre lui: Beppe Signori, 24 partite, 23 reti e secondo titolo di capocannoniere. Finalmente s’interrompe, a favore della Lazio, la serie di sette pareggi nelle stracittadine romane. Al derby di ritorno Signori punisce la Roma. Completa l’opera Marchegiani che neutralizza un rigore a Giannini. La Lazio si classifica al quarto posto e vola in Europa.

La Rosa

Portieri: Frezzolini, Marchegiani, Orsi. Difensori: Bergodi, Boli, Bonomi,Corino, Cravero, Favalli, Luzardi, Negro, Nesta. Centrocampisti: Bacci, Cristiano, De Paola, Di Matteo, Di Mauro, Doll, Fuser, Gascoigne, Marcolin, Sclosa, Winter. Attaccanti: Boksic, Di Vaio, Casiraghi, Florijancic, Nappi, Saurini, Signori. Allenatore: Zoff.

error: Content is protected !!