LA MAGLIA

Il debutto fortunato della prima maglia è avvenuto nella finale Supercoppa Italiana a Pechino. L’azienda tedesca introduce la tecnologia “v-Konstrukt”i PUMA su tutto il completo da gioco, garantendo la massima protezione e comodità in tutti i tipi di clima. La casacca è arricchita dalla discutibile grafica “v-Konstrukt” intorno al collo, ispirata ai dettagli delle chiodature che spesso si vedono su apparati metallici. Questo tipo di grafica insieme ai tagli della maglia mettono in risalto la muscolatura del torace e le spalle del giocatore. Da questa stagione molti calciatori del campionato di Serie A preferiscono utilizzare delle sottomaniche cucite sulla maglie a maniche corte, sostituendo con queste l’utilizzo delle casacche a maniche lunghe.

 

La prima maglia della stagione

La seconda maglia, della stagione

Della stessa tipologia utilizzata per la prima maglia, quella da trasferta nel colore blu-navy. La coccarda tricolore della Coppa Italia ha trovato posto sopra il classico emblema societario con l’aquila.

La terza maglia gialla, della stagione

La maglia gialla è lo stesso modello utilizzato nella stagione precedente arricchita dalla coccarda della Coppa Italia.

Torna il modello "Ajax" con la maglia commemorativa dei "110 anni"

I giocatori Tommaso Rocchi, Alexsandar Kolarov, Modibo Diakitè e Stefano Mauri, sono i quattro modelli d’eccezione che presentano la nuova casacca della Lazio per i suoi 110 anni di storia, nel suggestivo scenario dei Fori Imperiali. La nuova maglia è bianca con una banda celeste al centro, molto simile alla famosa casacca dell’Ajax. Probabilmente i designer della Puma hanno trovato ulteriore ispirazione dalla maglia biancoceleste della stagione 1975/76. La maglia dei 110 anni presenta il colletto a “V”, con finiture celesti sul bordo delle maniche. I loghi della Puma sono stampati sul tessuto, mentre il logo S.S. Lazio, la coccarda della Coppa Italia e la scritta “1900-2010” sono ricamati. La maglia celebrativa dei 110 della Polisportiva fa il suo esordio allo stadio Olimpico il 6 gennaio 2010, incontro Lazio-Livorno 4-1.

La stagione

La campagna di rafforzamento è esaltante, si registra il cambio tecnico in panchina con Davide Ballardini, che rileva Delio Rossi. Il campionato non vede spiccare il volo dei biancocelesti e ben presto si inizia a parlare di traguardo salvezza. Si fa ricorso al mercato invernale; arrivano Floccari, Dias e Biava, ma i risultati cambiano solo con l’esonero di Ballardini e l’ingaggio di Reja. Grazie al reintegro in squadra di Ledesma, ad una serie di risultati utili e ad alcune vittorie in trasferta, la Lazio si tira fuori dalla zona retrocessione. Eppure la stagione era cominciata in maniera strepitosa: nel mese di agosto, a Pechino, contro tutti i pronostici, la Lazio aveva sconfitto l’Inter di Mourinho per 2-1 nella sfida di Supercoppa Italiana.

 

La Rosa

Portieri: Berni, Bizzarri, Degrè, Iannarilli, Muslera. Difensori: Artipoli, Biava, Bonetto, Cavanda, Cribari, De Silvestri, Diakite, Dias, Faraoni, Kolarov, Lichtsteiner, A. Luciani, Radu, Scaloni, Siviglia, Stendardo. Centrocampisti: Baronio, Brocchi, Dabo, Eliseu, Firmani, Foggia, Hitzlsperger, Manfredini, Matuzalem, Mauri, Meghni, Ledesma, Perpetuini, Sevieri. Attaccanti: Barreto, Cruz, Del Nero, Floccari, S. Inzaghi, Kozak, Makinwa, Pandev, Rocchi, Zarate. Allenatore: Ballardini, (poi subentrato) Reja.

Per i collezionisti

La differenza tra le maglie indossate e quelle da negozio, è la presenza dei loghi Puma in gommina stampati sul tessuto, mentre sulle maglie da campo i loghi sono stampati in plastichina leggerissima.

 

error: Content is protected !!